Questo Sito utilizza solo cookie di tipo tecnico. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy.

Picture.png

Sabato 10 febbraio la Commissione Centrale TAM ha concesso l’autorizzazione per lo svolgimento del Corso per Operatori TAM in area PV (Piemonte-Valle d'Aosta).

 

 Perché proporre un Corso per Operatori TAM nell'area Piemonte e Valle d’Aosta?

Viviamo in un territorio meraviglioso, coronato da catene montuose a nord, ad ovest e a sud e modellato da dolci colline in alcune delle parti centrali.
Negli anni lo abbiamo visto cambiare: i ghiacciai ritirati, i pendii dilavati, la siccità prolungata, le piogge concentrate in poche ore, le alluvioni, le frane, la cementificazione e lo sfruttamento del suolo hanno parzialmente modificato l’ambiente a cui eravamo abituati, lo hanno peggiorato. Ci siamo resi conto della fragilità del nostro territorio, della necessità di difenderlo e tutelarlo.
Di fronte a certi eventi si è sicuramente impotenti, ma molto si può fare per informare ed educare le persone, a partire dai giovani, in merito a comportamenti corretti nella gestione e salvaguardia dell’ambiente.
Molte zone non hanno Operatori TAM ed è per questo che, in linea con la Relazione Previsionale e Programmatica 2018 che promuove la diffusione del Bidecalogo, la conoscenza dell’ambiente montano e la cooperazione con altri organismi attivi sul territorio, si propone un Corso di Formazione, per offrire l’opportunità di arricchire l’organico attivo delle singole sezioni.
L’Operatore dovrebbe acquisire competenze tecniche e scientifiche di base, ma anche avere una buona conoscenza della realtà dell’ecosistema montano. La sua figura è quella di un tecnico che opera anche con gli altri settori del CAI offrendo collaborazione in merito a problematiche ambientali ed educazione in tal senso. Nelle sezioni gli Operatori TAM e le eventuali Commissioni TAM dovrebbero proporre escursioni a carattere formativo, dove l’obiettivo non sia solo la meta e il tempo impiegato, ma una frequentazione consapevole dove ci sia lo spazio per conoscere il territorio e le sue peculiarità, nell’ottica di creare un legame, un senso di appartenenza che indirizzi alla tutela dell’ambiente e al monitoraggio di situazioni critiche. Dovrebbero poi organizzare iniziative culturali e di informazione in collaborazione con altri enti del territorio come Parchi, Scuole, Associazioni Ambientaliste e Culturali. Inoltre gli Operatori TAM hanno il compito di diffondere il Bidecalogo e collaborare con la Commissione Regionale segnalando e tenendo sotto controllo eventuali criticità territoriali.



Agosto 2018
D L M M G V S
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31