IVREA_Panorama_B.jpg

Anche all'interno del CAI Piemonte si è costituita una struttura operativa parte integrante della SOSEC nazionale: la SOSECP.

 
Struttura Operativa Sentieri e Cartografia Piemonte (SOSECP)
 
Art. 1 Costituzione e Sede
1. E’ costituita presso il GR Piemonte la Struttura Operativa Sentieri e Cartografia Piemonte, in seguito denominata SOSECP;
2. La SOSECP è retta dal presente Regolamento che dispone sulle sue specifiche finalità e sulla sua autonomia organizzativa, funzionale e gestionale secondo le norme previste in materia dallo Statuto e dal Regolamento Generale.
 
TITOLO I
 
SCOPI E SUDDIVISIONE FUNZIONALE
 
Art. 2 Scopi
1. La SOSECP ha i seguenti scopi:
a. sviluppare e far condividere le attività di sentieri e cartografia secondo un modello da applicare e
diffondere su tutto il territorio Piemontese. L’applicazione sul territorio del modello è finalizzata alla
Rete Escursionistica Italiana ed avverrà nel rispetto delle norme vigenti emanate dalla Regione
Piemonte ed in stretto collegamento con il GR.
b. definire standard e linee guida sulle modalità operative e gestionali delle attività di raccolta dei dati
territoriali relativamente alla produzione di cartografie, dei sistemi informativi ed applicativi geografici
del CAI nel campo della cartografia e della rappresentazione territoriale;
c. definire il sistema di riferimento spaziale per la cartografia del Club Alpino Italiano
d. diffondere, specialmente in ambito CAI, i risultati delle ricerche nei diversi settori di attività;
e. programmare e realizzare progetti relativi alle attività sentieristiche e cartografiche, come gestione e coordinamento dei rilevatori
f. supporto e consulenza con le sezioni che operano sul recupero dei sentieri.
 
Art.3 Limitazioni
1. La SOSECP non può nominare od inviare propri rappresentanti presso organi od organizzazioni esterne al CAI, salvo espresso mandato del CDR.
2. La SOSECP non può assumere autonomamente impegni di natura finanziaria ed economico-patrimoniale che vincolino il CAI.
 
Art.4 Articolazione funzionale e metodologia di lavoro
1. La SOSECP è articolata in due aree funzionali, una specializzata nella sentieristica ed una nella cartografia.
2. È dotata di un proprio Consiglio Direttivo (CD).
3. Il CD, con parere favorevole del CDR, può organizzare incontri al fine di far emergere e maturare idee e
proposte relativamente alle tematiche di interesse della SOSECP.
4. Per la realizzazione dei progetti il CD si avvale dell’operato dei componenti la SOSECP e, quando
necessario, di incarichi esterni ma esclusivamente previa autorizzazione del CDR.
 
TITOLO II
COMPOSIZIONE ORGANIZZAZIONE DURATA E COMPETENZE
 
Art.5 Composizione e Durata
1. L’organico della SOSECP può variare da un minimo di 10 ad un massimo di 25 componenti che svolgeranno le attività operative per attuare gli scopi per cui è stata costituita. Il numero dei componenti viene deciso dal CDR e dei rispettivi Referenti. I componenti sono eletti dal CDR sulla base dei curricula presentati, delle conoscenze e competenze acquisite e funzionali alle finalità della SOSECP.
2. I componenti della SOSECP durano in carica 3 anni e possono essere rieletti senza limiti di mandato.
3. Alla scadenza del mandato triennale i componenti della SOSECP rimangono in carica, nella pienezza dei
poteri affidati, fino all’insediamento dei componenti della nuova SOSECP.
4. Il CD della SOSECP è composto dal Presidente e da quattro componenti, eletti dal CDR fra i componenti
SOSECP sentito il consigliere referente. Al termine del mandato possono essere rieletti nel direttivo per una
sola volta continuativamente ma possono essere rieletti quali componenti della SOSECP.
5. Il CD, nella riunione di insediamento, individua tra i quattro componenti il vicepresidente, il segretario e i
responsabili dell’area sentieri e dell’area cartografia.
6. Il CDR nomina tra i rispettivi componenti il referente incaricato di seguire l’attività della SOSECP, il quale
viene invitato a partecipare alle riunioni e relaziona al rispettivo Organo sul funzionamento e sull’operato della
stessa.
7. Il Presidente non può rimanere in carica più di due mandati consecutivi. Il Presidente della SOSECP che ha svolto i due mandati potrà essere rieletto quale componente della SOSECP.
 
Art.6 Compiti
1. Compiti del Presidente:
a) Rappresenta la SOSECP
b) Convoca e presiede le riunioni del CD e della SOSECP
c) Coordina le aree di lavoro
d) Presenta al CDR il programma delle attività previste per l’anno successivo corredato dal relativo
preventivo di spesa entro i termini indicati dalla direzione.
e) Presenta al GR la relazione sull’attività svolta nell’anno precedente entro i termini indicati dalla
direzione.
f) E’ affidatario e responsabile dei beni in dotazione alla SOSECP
2. Compiti del CD:
a) individua d’intesa con il CDR fonti di finanziamento necessarie a supportare le attività ed i progetti
della struttura;
b) coordina le attività delle aree funzionali della SOSECP con le altre componenti del sodalizio;
c) predispone ed aggiorna l’elenco degli esperti che collaborano con la struttura per la realizzazione delle sue attività;
d) propone annualmente al CDR i programmi e progetti per l’anno successivo ed il relativo piano del
budget e relaziona sull’attività svolta dalla SOSECP nell’anno precedente;
e) predispone e mantiene aggiornato l’elenco dei gruppi di lavoro territoriali che operano nell’ambito della sentieristica e cartografia e lo comunica al CDR.
3. Compiti del Segretario:
a) collabora con il Presidente ed opera a favore di tutta la struttura
b) redige i verbali delle riunioni e li trasmette al CDR.
 
Art.7 Funzionamento
1. La SOSECP si riunisce, anche in via telematica, su convocazione del Presidente o del Presidente del CDR.
2. La convocazione viene inviata per via telematica a tutti i componenti, al Presidente CDR, al referente del CDR.
3. Le riunioni sono validamente costituite se risulta presente la maggioranza dei componenti e alla presenza del Presidente o del Vicepresidente.
4. Le decisioni del CD e della SOSECP sono assunte a maggioranza dei componenti.
 
Art. 8 Gratuità delle cariche
1. Tutte le cariche in seno alla SOSECP sono svolte a titolo gratuito; nello svolgimento delle loro attività, i componenti hanno diritto al solo rimborso delle spese secondo la vigente regolamentazione in materia.
 
TITOLO III
NORME TRANSITORIE E FINALI
Art. 9 Norme finali
1. Le norme del presente Regolamento possono essere modificate dal CDR secondo le modalità previste dallo Statuto.
2. Il CD della SOSECP può proporre al CDR eventuali modifiche al presente Regolamento. Tali modifiche diverranno efficaci solo dopo l’approvazione del CDR.
Accesso Utenti